Il territorio di Milis

Il territorio di Milis occupa la parte sud – orientale della nostra area e si presenta prevalentemente pianeggiante, con una ridotta porzione settentrionale avente caratteristiche di versante collinare. I suoli fertili e la ricchezza di acque ne fanno ancora oggi un territorio celebre per le proprie produzioni agricole (gli aranceti di Milis sono noti sin dal XVI secolo). Risalgono probabilmente al Neolitico le prime testimonianze della presenza umana, come suggeriscono i recinti megalitici documentati in località Buon Cammino. Sulle sponde del rio Mannu sorgono, agli inizi dell’età del Bronzo medio, i primi monumenti nuragici del tipo a corridoio (nuraghe Tronza) e nelle fasi più avanzate altri monumenti, soprattutto nuraghi a tholos complessi, verranno edificati tra le fertili pianure e ai piedi dei versanti collinari. Tra questi merita una menzione particolare lo straordinario nuraghe Cobulas (o Cuccuru de Is Zanas). L’edificio, fabbricato in blocchi poligonali di basalto locale, è composto da una torre centrale e da una torre minore attigua, comprese all’interno di un ampio cortile attorno al quale sono collocate quattro delle cinque torri marginali disposte agli angoli di un pentagono irregolare, con una ulteriore torre settentrionale verso Nord, contrapposta al cortile. Le torri periferiche hanno un diametro in media di circa 7,30 m, mentre la torre centrale raggiunge un diametro di 11 – 11,50 m. Attorno al nuraghe si estende un vasto insediamento, con fasi che arrivano sino alle soglie dell’alto medioevo. In età medievale il centro denominato Miili (o Migil) è tra i più importanti villaggi del giudicato di Arborea ed è capoluogo della curatorìa detta Parte Miili o Campidano di Milis. Nel suo territorio si trovano importanti resti di età medievale, soprattutto di chiese e insediamenti minori dipendenti dall'abbazia di Santa Maria di Bonarcado e dal Vescovo Arborense. Tra le chiese meglio conservate spicca quella di San Paolo, eccezionale esempio di architettura romanica, ubicata presso l'ingresso sud del paese.

Giuseppe Maisola

  • Default
  • Title
  • Random
  • NURAGHE COBULAS

  • NURAGHE MURA CABONIS

  • NURAGHE TRONZA

  • MULINO AD ACQUA

  • CHIESA DI SAN GIORGIO

  • CHIESA DI SAN PAOLO

  • CHIESA DI SAN SEBASTIANO

  • CHIESA DI S. LUSSURGEDDU

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare, l'utente accetta il loro utilizzo.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie: Come Disabilitare i Cookie